testata ADUC
Benzina contaminata: Q8 fa melina per non risarcire il danno!
di ugo8345
15 marzo 2017 11:53
 
Da molto tempo rifornivo con benzina speciale ad alto numero di ottano (Shell VPower, ora Q8 100 ottani) la mia auto, esclusivamente presso il distributore Q8 in Via del Ponte Pisano 188/190 alla periferia di Roma. Anche lo scorso 12 ottobre ho provveduto a fare il pieno presso quel distributore. Subito dopo, però, si sono presentati problemi meccanici (tra i quali forte emissione di fumo nero) che mi hanno costretto a richiedere l’intervento del mio meccanico di fiducia il quale è riuscito a risolvere i problemi della mia auto solo dopo aver svuotato completamente il serbatoio, nel quale a suo avviso era finito del gasolio assieme alla benzina.
Ho dovuto pagare mille euro per le riparazioni(oltre al costo della benzina da buttare) e probabilmente sarà necessaria una revisione completa del carburatore che ancora non sembra funzionare come prima di quel pieno maledetto.

Mi sono recato più volte presso tale distributore, finché un dipendente in divisa Q8 mi ha dato il numero di cellulare del titolare dell’esercizio, Gianni Frezza (GiFre sas), al quale però non mi ha mai risposto alcuno.

In data 6 dicembre 2016 ho spedito al signor Frezza una lettera raccomandata che non ha mai ottenuto alcuna risposta. Così il 2 febbraio scorso mi sono rivolto al customer care online della Q8 che, dopo uno scambio di email, mi ha invitato a rivolgermi al numero 06/85378956 al quale però rispondeva un risponditore automatico con un messaggio non pertinente.

Ho così scritto alla Kuwait Petroleum Italia SpA, chiedendo di essere contattato, per prendere accordi volti a una sollecita liquidazione dei danni subiti. Nel contempo informavo Q8 che il carburante estratto dal serbatoio era a loro disposizione presso l’autofficina.

Il 9 febbraio mi arriva una lettera della Q8 con la quale mi si comunica che la Q8 ha dato incarico alla Alco Solutions s.r.l. di verificare l'accaduto e eventualmente provvedere al ristoro del possibile danno subito. Nel contempo Q8 mi invita a provvedere all'invio ad Alco Solutions s.r.l. di una serie di documenti, compresa la fattura del meccanico.

Oggi, 15 marzo, telefono alla Alco Solutions s. r. l. per sapere se intendono pagare o meno. Un'anonima signora mi fa un discorso sulle verifiche tecniche che stanno facendo, sulla procedura da seguire e che mi risponderanno entro sessanta giorni. Specificando che l'impianto in questione non è di proprietà Q8, mi dice che attendono il rapporto dei loro tecnici, per sapere se a ottobre 2016 ci sono stati problemi con lo scarico di carburante da parte di Q8 presso il distributore in questione. In caso contrario, la responsabilità è del gestore. Insomma, è come chiedere all'acquaiolo se l'acqua è fresca. Chi vuole scommettere che i tecnici incaricati dalla Q8 attesteranno che non ci sono stati problemi con gli scarichi di carburante a ottobre 2016?

Il rimpallo delle responsabilità tra Q8 e gestore è iniziato. Di chiunque sia la responsabilità (Q8 o gestore Q8), resta il fatto che sono andato a un distributore Q8 e ho fatto un pieno che ha danneggiato la mia auto. E che Q8 sta facendo melina per non risarcire il danno!
FORUM IN EVIDENZA
15 marzo 2017 11:53
Benzina contaminata: Q8 fa melina per non risarcire il danno!
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori