Commenti
  1-4/4  
lucillafiaccola1796
7 gennaio 2011 20:06
eh eh eh eh
la procedura consigliata a marco potrebbe essere BUONA anche per gli amministratori di condemonio
oh oh oh oh
IVAN.
7 gennaio 2011 19:16
.



Per Marco:
----------

I call-centers sono solo un muro di gomma, lasciali perdere (anche perchè, qualunque cosa ti dicano gli operatori, non ha valore di prova LEGALE).

Comunque, prima di rivolgersi al CORECOM, la procedura di reclamo consiglia l'invio di una MESSA IN MORA (nel tuo caso di DIFFIDA) al gestore; solo in questo caso sei autorizzato a sospendere i pagamenti contestati.
Consulta questo link:
http://sosonline.aduc.it/scheda/diffida_9605.php

Il ricorso al CORECOM conviene SOLO in caso di risposta insoddisfacente da parte del gestore.

Se nemmeno l'esito del ricorso al CORECOM ti soddisfa (oppure se sono passati 30 giorni senza che la Conciliazione si sia svolta), puoi rivolgerti direttamente al Giudice di Pace della tua città.
In questa sede non hai nemmeno bisogno dell'assistenza di un legale; ti è sufficiente presentare domanda di Conciliazione contro il gestore.
La Conciliazione presso il GdP è gratuita; devi solo pagare 30 euro per l'avvio della pratica (somma che verrà comunque addebitata al perdente della Causa; ecco perchè in genere i gestori fanno retromarcia molto prima).


.
marco18371
7 gennaio 2011 16:22
Ad Agosto ho aderito a Fastweb Mobile 20 per una prova di 2 mesi. A Settembre, scontento della prova ho receduto dal contratto. L'amara sopresa a Ottobre, quando mi sono visto addebitare il canone di concessione governativa.
A Dicembre di nuovo, altro addebito: concessione e canone.
In Myfast page non risultano utenze mobile attive a mio nome, ma la fatturazione procede incessante.
Il (triste) call center 192193 non è in grado di risolvere i problemi amministrativi nè è in grado di passarti gli enti competenti.
Oggi ho deciso di sospendere i pagamenti e di ricorrere al CORECOM.
Se nemmeno questa passa dovrò andare da un legale.
sugar magnolia
1 aprile 2010 10:10
"....Protesto dicendo che non ho intenzione di perdere tempo e danaro alla posta per mandare una raccomandata per un errore non mio e concede che posso anche inviare un fax a un numero che questa volta spero sia giusto"

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° °°°°°°°°°°°°°°°°°°°

No Giesse, su questo punto, purtroppo la legge non ti da' ragione.
L'unica cosa che conta, che ha un qualche lontanissimo valore legale e' la racc a/r a mezzo della quale fai:

DIFFIDA AD ADEMPIERE
RECISSIONE CONTRATTUALE
ETC. ETC.

I vari fax, mail e cazzate varie valgono come i 2 di coppe.

Io non riuscivo ad andare via da Teletu per Infostrada, quando ho inviato una diffida ad adempiere con racc a/r sono stato contattato dopo 3 giorni dalla ricezione della stessa e sembra che ci sia riuscito.
In caso di azione legale, preceduta dal tentativo di conciliazione presso il Co.Re.Com, l'unica cosa che ha valore legale di messa in mora/interruzzione della prescrizione e/o altro, e' appunto la racc. a/r.
Costa 3,90 euro, ma e' un prezzo che va pagato per la compiutezza legale dell'azione in corso
Commenti
  1-4/4