Commenti
  1-3/3  
francescodeleo
6 gennaio 2011 20:33
Io ti consiglio di andare dal medico curante per verificare eventuali esenzioni. Nel caso di riscontro negativo contatta direttamente l'Aduc per vedere se è stato leso qualche diritto della persona.

Da quel poco che leggo, in puglia i conti della sanità e le prestazioni sanitarie sono fonti di guerriglia tra l'attuale governatore vendola e il precedente aiutato dal suo secondino tremonti fitto, mi sembra. Entrambi pugliesi.
lucillafiaccola1796
5 gennaio 2011 20:24
guardate che non è solo il cattoferoce a far pagare il balzello... anche nello sfascita lazio chi assume il veleno paga!
savpg8801
5 gennaio 2011 20:15
Ma dimmi un po', è una balla? Se è vero ci mancava anche un erremoscia-salsicciante che tra l'altro mi stanno sui maroni di per se. Ma come può farlo?
Ricordo che era stata messa una tassa sulle ricette di visite e diagnostiche anni fa, che poi hanno prudentemente sospesa, viste le rimostranze della gente e che io talvolta mi sono rifiutato di pagare perchè incostituzionale.
Il cittadino malato non è diverso da quello sano.
Ben detto. I vigliacchi sono di sinistra e pure le loro stronzate di "tutti uguali". Non è vero! Un malato che ha già la sfigatura di avere delle malattie, deve anche pagare in più (e poi per chi!)per curarsi!
Commenti
  1-3/3