Commenti
  1-13/13  
Adriana...
17 gennaio 2011 19:05
eh eh..essa riconosce i sintomi! se deve abbronzà er cervello...nz! 'sta esaltata!
lucillafiaccola1796
17 gennaio 2011 18:53
fascista sfasciata ma vatteabbronzàleguance delloutput! né né fessotasso nè nè !
Adriana...
17 gennaio 2011 17:51
Tasso, sei stato chiarissimo. Io voglio fare un'altra precisazione: siamo d'accordo che non bisogna generalizzare, dal momento che non tutti gli immigrati sono delinquenti, così come c'è il delinquente immigrato c'è anche l'italiano delinquente; PERò, A ME, A ME MI SEMBRA NON SI GENERALIZZI UNA COSA ALQUANTO BANALE SU NOI ITALIANI E CIOè:
GLI ITALIANI CERTI LAVORI NON VOGLIONO PIù FARLI!!! iO la trovo una frase di circostanza, perchè ci sono molti laureati che si adeguano a un profilo di lavoro verso il quale non erano orientati; e questo non significa darsi da fare? Certo : è raro trovare un laureato che si mette a fare il muratore, ma dal momento, ( e credo pure ce ne sarà un caso in tutta italia) che ce ne è almeno uno che si calerebbe in ciò, credo vada a decadere la generalizzazione: GlI ITALIANI CERTI LAVORI NON VOGLIONO PIù FARLI..
Così come credo ci sarà più di un laureato che andrà a raccogliere le mele nel Trentino e magari saranno assunti, così come chissà quante persone italiane, con il desiderio di andare a raccogliere le mele, si saranno sentiti dire" LA MANODOPERA STRANIERA MI CONVIENE DI PIù!!".
allora= vero; sarebbe razzismo generalizzare e dire"Tutti gli immigrati sono delinquenti";
però è altrettanto razzismo generalizzare e dire:"Tutti gli italiani certi lavori non vogliono più farli"...e no gente, qui ci sarebbe da analizzare l'italiano vero che è critico verso gli altri, ma anche se stesso! E poi non si scandalizzino quella minor specie ( o maggiore, chissà) di italiani, ai quali fa comodo additarti e dirti"Visto che stai dicendo ciò sugli immigrati, visto che stai ponendo questa criticità, sei razzista"...
Beh, io non ci sto!
tassofisso
17 gennaio 2011 8:43
Luca A.
non mi tirerai dentro una discussione sul (presunto) razzismo, rileggiti bene quello che ho scritto : NON ho mai parlato di immigrati che ruberebbero il lavoro agli italiani, nè ho mai detto che immigrato è sinonimo di delinquente...

ho detto ALTRE cose diverse, ossia : in Italia sono arrivati TROPPI immigrati (constatazione di un dato di fatto che non presuppone nessun razzismo, ho solo detto che ce ne sono troppi), tutta questa gente è arrivata con il miraggio di una vita migliore, comprensibile (come noi andammo a suo tempo in america in cerca di fortuna), ma il problema è che il lavoro in Italia NON C'E' ... non c'è per gli italiani, figurati se c'è per tutti questi disgraziati...

vengono qua con l'intenzione di farsi aiutare (lavoro, farsi dare magari una casa dal comune, assistenza sociale, eccetera) ma NON ce lo possiamo PIU' permettere! capisci? i soldi sono FINITI !!! (e non sto parlando di razzismo, parlo di problemi oggettivi del nostro paese che toccano "noi" italiani così come toccano anche questa povera gente)

relativamente alla delinquenza, so bene che la delinquenza è sia straniera che italiana, solo una precisazione però : è evidente che se uno viene qua come immigrato irregolare e clandestino, senza una casa, senza un lavoro e senza un soldo, arriva e non trova lavoro e non trova assistenza, cosa fa? come fa per sopravvivere? per forza di cose ruba... altrimenti muore di fame... come farebbe anche un italiano nelle stesse circostanze... ecco perchè dico che ce ne sono troppi e non si riescono a sistemare tutti...

e poi, se proprio te lo devo dire, non è neanche giusto tutto questo assistenzialismo... perchè un italiano che prende 1.000 euro al mese con la moglie disoccupata e 2 figli piccoli paga 400 euro al mese di asilo nido mentre un immigrato deve avere la casa del comune e va all'asilo gratis perchè il comune ha l'obbligo nutrizionale nei confronti del minore e in più gli dà 37 euro al giorno a testa per ogni componente del nucleo familiare che si prende in carico... non è giusto e non ce lo possiamo più permettere, i soldi sono finiti, a prescindere da razzismo o meno, questi sono i conti della serva... quando il brodo è grasso allora c'è aiuto per tutti e non ci sono problemi, quando invece bisogna stringere la cinghia e i soldi non ci sono più, allora ti viene da pensare che prima di prendere in casa altra gente che ha bisogno, dovremmo prima aiutare quelli che sono già qua e che hanno altrettanto bisogno... mi pare chiaro no?
Adriana...
16 gennaio 2011 21:31
ah ah, essa è contro gli slang, ma come scrive altro che italiano maccheronico.....
" Che guardi prima i suoi difetti"
Anche nei paesi del terzo mondo, esistono le lampade facciali: e lo si fa solo per stare bene con se stessi, senza nessuno spirito di emulazione o disprezzo. stop.
Adriana...
16 gennaio 2011 20:54
16 gennaio 2011 20:52
mh: solo perchè se si abbronzasse essa, vedrebbe una forma di emulazione verso persone di colore diverso da noi, da essa definiti volgarmente "negri", essa, cerca di rivoltare la frittata e giudicare le motivazioni di chi si fa le lampade per mero piacere, senza paragoni, che vengono solo in accadimenti negativi...Essa...nz
Aspè...devo usare il suo linguaggio "viscerale"= "ma valà a non più cagar..." e neanche ha il coraggio di aggiungere la E....per non essere paragonata, in questo accadimento negativo, alla minoranza di taliani ( come dice essa) che si scandalizzano in primis, celandosi dietro false ideologie..
( manco mi rileggo ..tanto per quello che si merita quella...)

Prima avevo sbagliato
Adriana...
16 gennaio 2011 20:45
Questa ha sempre le feci "in bocca"...
lucillafiaccola1796
16 gennaio 2011 20:33
ci sono un sacco di pezdem in giro x litalia...
falliti "razzisti"...neri che si abbronzano odiano i negri! mavalà a non + cagar!
Adriana...
16 gennaio 2011 19:56
Io sono d'accordo con tasso.
Vero che non bisogna generalizzare, ma i nostri italiani, all'estero e nel mondo, o lavoravano o erano "banditi" ufficiali, con tanto di scheda.
Qui in italia, nessuno mi toglie dalla testa che la maggior parte delle persone di un'altra comunità sia qui in italia in maniera irregolare, e quindi lavoratori non regolarizzati ( nel caso) o delinquenti senza nulla da perdere ( nell'altro caso).
lucillafiaccola1796
16 gennaio 2011 19:46
gabriele3929 15 gennaio 2011 13:13 studia la grammatica
bravo gabriele! ma sta' grammatica studiala anche il 16, 17, 18, 19....gennaio e tutti i giorni della tua vita...così ti troverai uno straccio di lavoro come insegnante in italia fra italiani che litaliano non lo sanno e parlano solo linglese maccheronic-slang !
gabriele3929
15 gennaio 2011 13:13
studia la grammatica
Luca.A
15 gennaio 2011 12:05
tassofisso, se non ci fossero gli immigrati in Italia, l'economia italiana sarebbe oramai collassata ed in crisi già da moltissimi anni.
I lavori che mediamente fa un immigrato, gli italiani non li fanno.
Noi italiani non andiamo a farci schiavizzare a raccogliere la frutta per piochi euro all'ora al sud italia, o non lavoriamo come pochi nei cantieri per 12 ore al giorno con straordinari obbligatori e non pagati.
Conosco italiani che si lamentano del loro orario di lavoro di 8 ore in ufficio e stranieri che fanno il loro lavoro di 8 ore più 4 di straonrdinario ogni giorni, obbligati dai datori di lavoro ITALIANI sotto la continua minaccia di un licenziamento.
Non è vero che gli stranieri vengono qui e rubano, perchè chi non ce l'ha tanto con gli stranieri non fà un salto al tribunale della sua città e va ad informarsi quanti sono i reati imputati nell'ultimo mese a stranieri e quanti ad italiani^?
Scoprirà che i reati di italiani sono molto ma molto maggiori di tutti quelli fatti dagli stranieri.
Questo perchè se un italiano scippa un'anziana, o se un italiano ruba in nua casa, fà poca notizi, quindi nessuno ne parla.
Se un marocchino ruba a qualcuno, allora ha subito l'onor di cronaca.

E' vero che al momento non cè lavoro, ma non è sicuramente colpa dei migranti.
Voglio ricordarti, tassofisso, che magari non sai bene la storia italiana,ma dagli inizi del novecento in poi, noi italiani eravamo una vera PIAGA per tutto il resto del mondo perchè i nostri emigrati si rifugiavano d appertutto ed erano considerati molto peggio rispetto a come tu ora puoi considerare gli immigrati.ALtro che ruba-lavoro! Ci considereavano ladri e ubriaconi.
Se non lo sai, fino agli anni 70, in Svizzera se ti sentivano parlare italiano, in moltissimi negozi, ti CACCIAVANO VIA.
Anche noi siamo stati emigrandi prima di loro.
Avrebbero dovuto cacciarci tutti?
tassofisso
14 gennaio 2011 16:16
tanto anche se si mettono in regola, cosa cambia? il lavoro non c'è neanche per gli italiani, quindi tornerebbero a rubare lo stesso anche coi documenti in regola...

il problema è che ce ne sono TROPPI ... sono arrivati qua in TROPPI ... non c'è lavoro per tutti gli italiani quindi figuriamoci se possiamo mettere a posto anche tutti gli stranieri ...

hanno bisogno di noi ? il problema è che adesso anche gli italiani hanno bisogno !!! hanno tutti bisogno !!! come facciamo ? la vacca è stata munta per troppo tempo, il latte è finito ...
Commenti
  1-13/13