Commenti
  1-11/11  
FABRIZIO
9 giugno 2005 0:00
Attenzione, come ben spiegato sul numero di giugno di 4ruote, a parte i dubbi risultati ed i probabili rischi per gli impianti di inezione (é sconsigliabile improvvisarsi chimici o ingegneri) la redazione ha specificato che sta effettuando le prove sulla pista chiusa di Vairano in quanto la circolazione su strada é vietata.

Se vi ferma la Finanza e, (dall'odore), scopre cosa avete nel serbatoio, rischiate il sequestro del veicolo ed il rinvio del libretto alla motorizzazione per la revisione.
Alex
8 giugno 2005 0:00
Luca, ti sei risposto da solo: è ILLEGALE! Se poi diciamo che per risparmiare basta fare il nero evadendo l'Irpef allora siamo capaci tutti di dare questi consigli. Ripeto che se tutti utilizzano olio di colza allo stato viene a mancare il gettito delle accise.
Anche la storiella che si può non pagare il canone tv è una favola: tutto si può fare, ma non è legale.
E poi qui stiamo a fare i discorsi sull'onestà della classe politica e su chi ruba... ma cosa pretendiamo se non è onesto nemmeno chi li vota?
Alex
8 giugno 2005 0:00
A parte che volevo sostituire il termine "fonti ufficiali" con "fonti autorevoli" (c'è una bella differenza!), comunque vi invito a leggere l'articolo a pag.68 del perodico Quattroruote di Maggio.
Considerando il fabbisogno di carburanti in Italia non basterebbe coltivare a colza tutto il terreno disponibile, oltretutto il costo industriale del biodiesel (sempre ottenuto dai semi di colza, ma dopo processo chimico) è maggiore di quello del gasolio. Finchè si evadono le accise c'è un risparmio, ma è impensabile applicarlo su larga scala, mancherebbe gettito allo Stato. E per valutare il reale inquinamento bisognerebbe anche considerare tutta la filiera produttiva, se no si rischia di fare come le auto elettriche che non inquinano in città ma inquinano dove viene prodotta l'energia che consumano.
Luca
7 giugno 2005 0:00
C'e' un modo per non pagare il canone: non vedo manifesti in giro...
Secondo voi chi ha interesse a dire che una macchina disel funziona benissimo con l'olio di colza? Sopratutto se cosi' facendo non si pagano accise e si va meno dal benzinaio
FABRIZIO
7 giugno 2005 0:00
Sul numero di giugno di 4ruote c'é il proseguo dell'articolo sulla colza.

Per ora la loro Punto sta ancora andando, seguiamola con attenzione per vedere sin dove arriva !

Peraltro, leggendo i commenti tecnici, non mi sembra siano molto entusiasti.

Comunque, ognuno, la sua macchina, é libero di distruggerla come vuole !
sander
7 giugno 2005 0:00
Alex, l'olio di colza è derivato dalle piante, non dal petrolio, se ci sono mele per tutti ci potrebbe benissimo essere colza per tutti, basta coltivarla...
Se veramente il biodiesel è di fatto derivato da olio di colza PERCHE' COSTA COME IL PETROLIO !!!! Che cosa giustifica il prezzo alto ? Visto che inquina meno (mi sembra il 98% in meno del gasolio) PERCHE' NON VIENE INCENTIVATO ?????
che schifo di mondo....
Pier Giorgio
6 giugno 2005 0:00
Già, la settimana scorsa l'olio di colza costava 65 cent, oggi lo hanno messo a 69 cent. E quì l'euro non c'entra per niente- Andatelo a dire a quei satutto dei leghisti che rivogliono la lira.
Luca
6 giugno 2005 0:00
Googlando potrei facilmente trovare una decina di siti che affermano il contrario...
Marco
6 giugno 2005 0:00
Fonti ufficiali? Io diffido proprio di quelle...
Alex
6 giugno 2005 0:00
Cominciamo dicendo che il sistema non è legalmente corretto, in quanto si evade l'accisa sui carburanti.
Per quanto riguarda gli effetti, meglio affidarsi a voci indipendenti e preparate come i periodici di auto, che oltre a fare andare la bocca effettuano anche dei test.
E' dimostrato (Quattroruote mese di maggio) che con l'olio di colza le prestazioni peggiorano, i consumi aumentano leggermente, e non può essere usato puro ma solo in miscela. E oltretutto la possibilità d'uso dipende dai motori.
Il risparmio finale si aggira intorno al 15%, cosa che si potrebbe ottenere semplicemente usando meglio l'auto e facendo una regolare manutenzione.
Per quanto riguarda infine l'inquinamento, non basta verificare il tubo di scappamento, ma tutta la filiera produttiva. Non ci sarebbero nemmeno risorse sufficienti per produrre olio di colza per tutti.
Infine non è vero che il biodiesel sia olio di colza, il processo per ottenerlo è diverso.
Ma ripeto che per formarsi un'opinione è meglio leggere fonti autorevoli e non il primo che passa per strada.
Risparmione
7 giugno 2005 0:00
X Alex
forse quanto tu dici è vero, però è anche vero che a decorrere da oggi (se ho sentito bene le notizie al radio giornale) ci sarà un ulteriore aumento dei carburanti.

Però mi chiedo: come mai da quando sto usando questo olio sto risparmiando ? la macchina và bene e ieri ho fatto controllare la mia macchina dal mio meccanico dicendo che va benissimo (compreso i fumi che praticamente arrivano quasi a emissione zero).

allo scopo vi passo questo link.

http://www.alcatraz.it/redazione/news/show_news_p.php3?NewsI D=2348

io l'ho trovato estremamente interessante.

Mario
Saluti.


Commenti
  1-11/11