Commenti
  1-4/4  
E. Bastah
12 luglio 2009 0:00
Ma ve lo ordina il medico di farvi la carta di credito? Lo fate per moda o che cosa? Vi sentiti Fichi ad avere quelle strappole nel portafogli? Siete solo COJONI! Io che proprio pezzente non sono, vado coi contanti: se me li rubano, mi rubano solo quelli che ho appresso! Certo, non posso noleggiare un'automobile o fare car-sharing [kekazzata del comuroma]Posso però noleggiare una mercedes con autista Col l'autonoleggio non so quanto mi costerà, con l'autistamercedes so subito quanto mi costerà La tariffa e Nient'altro!
marco
11 luglio 2009 0:00
Ho stipulato un abbonamento premium che credevo (e credo) essere di 39.9,00 euro per sei mesi, pubblicizzato come grande offerta e mi hanno prelevato 230,00 euri.

Ora cerco di far valere il mio diritto di recesso non essendo ancora passate 2 settimane.

Speriamo bene.
Ciribiribì
16 febbraio 2007 0:00
Non è possibile fidarsi di fornitori di servizi via internet e non.

Dietra la stragrande maggioranza si nasconde SEMPRE una piccola o grande truffa.

E' il pagamento con la carta di credito che facilita queste truffaldine aziende di servizi da Yahoo a Norton, McAfee, Panda, Paltak, Meetic & Compagni vari e solo per citarne alcuni, nascono in continuazione come i funghi velenosi.

Ti viene offerto un servizio, uno ci casca convinto di acquistare un prodotto PUNTO e BASTA e si ritrova abbonato a tempo indeterminato a servizi che disdirre è problematico anche e perchè non si riesce a trovare una sede certa della società a cui inviare una raccomandata di messa in mora.

Si decantano impeccabili servizi di assistenza e si citano numeri telefonici a cui è inutile rivolgersi tanto NON VI RISPONDERANNO e parliamo di aziende conosciute in tutto il mondo!!!!!!

La massima facilità per aderire mille e più ostacoli per disdire anche da servizi non richiesti e proditoriamente addebitati sulla carta di credito, un semplice "clik" e sei fregato perchè hai sottoscritto un contratto in una lingua sconosciuta o addirittura neanche presentato.

Se a tutto questo si aggiunge la esosità del servizio..... provate a vedere cosa costa un antivirus direttamente dal sito Norton-McAfee-Panda ecc. ecc. sicuramente lo pagherete il doppio o il triplo rispetto al negozio di informatica vicino casa... non solo..... esiste il serio rischio di ritrovarsi abbonati a tempo indeterminato ad esosissimi servizi non richiesti con puntuali prelevamenti sulla carta di credito ed uscirne è pressochè impossibile si da costringere i malcapitati a bloccare la carta con interminabili problemi amministrativi.

L'Italia con le sue pessime leggi ed una inefficiente quanto costosissima magistratura, un corollario di avvocati fra i più disonesti del mondo non consente nessuna ragionevole difesa al truffato, sicchè sta diventando terra di conquista da parte di società prive di scrupoli che nella loro patria manco si sognerebbero di azzardare simili porcherie.

Prima di consegnare i numeri della vostra carta di credito a chicchessia in INTERNET pensateci non UNA ma MILLE volte, in 9 casi su 10 prendete una solenne fregatura di cui vi pentirete amaramente e quando vedete la parola "GRATIS" chiudete immediatamente la pagina web SONO IMBROGLIONI!!!

Sono anni che uso internet, uso anche una comodissima banca online e posso affermare che navigando trovo sempre più offerte di SOLENNI FREGATURE e sempre MENO AFFARI o normali transazioni commerciali, l'ITALIA deve intervenire con leggi appropriate, attualmente NON LO FA'!!!!
KATIA
16 febbraio 2007 0:00
A ME ADDIRITTURA HANNO PRELEVATO UNA SOMMA MAGGIORE DI QUELLA PATTUITA, PERO' IL GESTORE DELLA CARTA DI CREDITO, DOPO LA MIA DENUNCIA, HA INDAGATO E ALLA FINE MI HANNO RESTITUITO I SOLDI
Commenti
  1-4/4