Commenti
|<   <- 301-330/405 ->   >|
Marcello
15 dicembre 2005 0:00
Salve a tutti, finalmente ho notizie della Doitnet o come cavolo si chiama, sono un cliente della Doitnet, e vi comunico signori, che non solo hanno beffato voi affiliati, ma continuano a beffare anche i clienti, hanno la faccia tosta di inviare solleciti fatture senza neanche inviare la fattura stessa... CERTO che questi sono proprio scaltri e inoltre chiedono dei soldi per servizi mai avuti, dato la loro latitanza... Perchè devo pagare un'azienda che per numero di fax ha un cellulare e una cassetta di posta come sede?...
Se avete delle news riguardo La Fantomatica azienda Doitnet comunicatemelo pure.

6 dicembre 2005 0:00
Sono molto incazzato con quei b.... della DOIT. mi ha contattato Gualtieri Fabio, mi ha detto che l''azienda è sana e che sono tutte voci che girano su di noi... siamo persone per bene, noi non prendiamo per il culo nessuno, siete stati voi (affiliati a non lavorare bene,)questo è quello che dice in giro Gualtieri.

Quindi dopo tutti questi casini, va finiree che siamo noi quelli che hanno voluto tutto questo: se ce ne stavamo con la copda in mezzo alla gambe non succedeva questoo......

Vi distruggeremo.... prima o poi... anche quelli che sono dietro di TE (Gualtieri Fabio.)
Andrea
9 novembre 2005 0:00
Da Palermo:
Ciao a tutti,mi reputo fortunato a non aver aderito alla proposta di collaborazione presentata da un funzionario commerciale della rivaservices. Perche'avevo intuito che vi era qualcosa di poco chiaro.Infatti alla richiesta dei 6900 euro per subito iniziare ho detto no.Vorrei mettere all'erta chi puo' imbattersi sui funzionari commerciali di rivaservices.
serpico
8 novembre 2005 0:00
Purtroppo anch'io sono stato fregato dalla doit...l'ho sempre sospettato ma ogni tanto si fanno sentire e promettono cose, speravo quindi di poter risolvere la situazione, ma dopo aver scoperto questo forum e aver letto tutti gli interventi da voi fatti, il mio incubo piu' grande e' diventato realta'...vorrei unirmi anch'io,solo che al momento vivo all'estero, ma appena torno vedro' di fare qualcosa...
Andrea
30 ottobre 2005 0:00
Da Trapani:

pienamente truffato come tutti gli altri.
Telefonicamente (la conversazione è registrata) Gualtieri mi ha proposto di rifondere 2.900 euro con un acconto iniziale di 900 euro e poi pagamenti trimestrali di 300 euro, dietro compilazione di un modello di rinuncia all'azione legale nei loro confronti (mai arrivato).
Sandro
28 ottobre 2005 0:00
Salve a tutti, l'altra sera mi sono intrattenuto con Meschiari per una buona mezz'ora. Ho fatto la voce grossa con lui per sapere dove erano finiti i miei soldi, sembrava un agnellino, che lui è il meno adatto per avere notizie sulla ditta. Addirittura mi ha detto che con me ci ha pure perso!! (è stato lui due anni fa a prendersi i miei due assegni...), non sono stato un buon affare per lui... vi rendete conto?! comunque a quanto pare lui e Gualtieri sono sempre in contatto; naturalmente alla richiesta di darmi il numero di cell. di Gualtieri lui si è rifiutato per motivi di privacy!!! certo che questi tizi sono veramente molto furbi e non è giusto che se ne vadano indisturbati in giro con i nostri soldi, sono incazzato come una bestia!! Bisogna fermarli, Gualtieri si è fatto due auto e una bella villa a detta di qualcuno che lavora ancora alla DO IT...a presto!
farò presto denuncia alla Guardia di Finanza di Catania, anche se so a priori che la cosa cadrà nei meandri della burocrazia...a presto!
Salvo
28 ottobre 2005 0:00
per Sandro.
Io sono forse tra i primi truffati della Do-it che risale al marzo 2001.
Fammi sapere attraverso la mia e-mail.
token61@virgilio.it

Inoltre mi sapete dire chi si è mosso utilizzando altri canali????
Sandro
27 ottobre 2005 0:00
ciao a tutti, volevo sapere quanti sono i truffati della provincia di Catania, ed in generale della Sicilia orientale, vorrei contattarli per capire come si stanno muovendo, grazie.
Mauro
24 ottobre 2005 0:00
Per Claudio : non spreco neanche una lettera per rispondere alle tue accuse assurde anche perchè mi sembra di aver capito che stai dall'altra parte. Ognuno faccia quello che crede sia giusto. Se qualcuno conosce un sistema più semplice per riavere i nostri soldi ben venga. Fatti però, non chiacchiere! write_me@libero.it
GIOVANNI
24 ottobre 2005 0:00
pENSAVO DI ESSERE STATO L'UNICA PERSONA AD ESSERE STATO TRUFFATO DAl signor GUALTIERI,E QUESTA SERA SCOPRO CHE SIAMO IN TANTI.CHIUNQUE PUO' CONTATTARMI LO FACCIA PER FAVORE,PERCHE' QUESTO INDIVIDUO ME NE HA FATTO PASSARE DI TUTTI I COLORI.
Luca
23 ottobre 2005 0:00
io ci stò,, ci vediamo tutti a bologna e li andiamo a bastonare, li proprio dove sono adesso... ci conto, +siamo peggio è per loro.

Io proporrei di informare la procura della repubblica di tutte queste vicende che stanno accadendo.

Io ho già informato la finanza di bologna, che già sta indagando su doit e cass..

un saluto a tutti i truffati...

non diamo + un soldo a DREI
Rexhep
23 ottobre 2005 0:00
Visto tutti questi dichiarazione e dubbi sui avvocati e associazione, non sarebbe interessante di trovarci tutti insiemme senza avvocatti, solo noi truffati per fare il punto della situazione e scegliere una strategia comune??
Rexhep
23 ottobre 2005 0:00
Io non capisco una cosa. Su tutte queste persone trufatte, tutti sono messi insieme per una causa civile, che in fin di conti si risolve pagando dei soldi se ci sono oppure senza niente. Ma una causa penale non ha pensate mai nessuno. Questa gente deve finire in galera, se no cambiera il nome e continuera a trufare la gente. A voi la scelta. Io la mia dennunca l'ho fatto alla procura della repubblica.
Filippo
22 ottobre 2005 0:00
da: Claudio
Data: 22 Ottobre 2005
Se volete posso darvi io il nome di un'associazione che gratuitamente può difenderci, dove collabora anche il mio amico avvocato.

OK, DACCI IL NOME.

Claudio
22 ottobre 2005 0:00
Per Mauro ed altri.
Come Angelo non mi ritengo un destabilizzatore, anzi sono anch'io una vittima di quelli della Doit. Però una cosa mi pare strana, tu Mauro non sei un truffato della Doit. Da come scrivi sembri più un collaboratore dell'avv. Drei, come mai sei tanto interessato alla vicecenda? Forse ne hai un beneficio economico? E gli oltre 50.000 euro incassati da Drei, non vi sembrano un po' troppi per non aver cavato un ragno dal buco?
Quando ho parlato con Drei mi indicava soluzioni e opportunità ben diverse. Io non sono certo dalla parte della Doit, però mi pare che stiamo cadendo dalla padella alla brace! Ma come è possibile pensare che una società in liquidazione, con capitale sociale di 10.000 euro, ci liquidi oltre 1.000.000 di euro. Drei questo lo sapeva benissimo, prima di noi e un avvocato di mia conoscenza mi conferma che quell'iniziativa li serve solo a gonfiare il portafoglio dei professionisti e a rimpicciolire il nostro. Se volete posso darvi io il nome di un'associazione che gratuitamente può difenderci, dove collabora anche il mio amico avvocato.
Seb
20 ottobre 2005 0:00
Sono interessato anche io a visionare la registrazione della trasmissione MI MANDA RAI 3 sulla DOITNET in quanto v/s compagno di sventura dal 2000.
Chi può fornirmela mi contatti all'indirizzo email indicato. iano50@supereva.it
Grazie
Mauro
19 ottobre 2005 0:00
Resoconto udienza 29 settembre :

L’udienza si è svolta davanti al giudice del Tribunale di Bologna, dottoressa Paola Montanari.
La Do it era rappresentata, come al solito, dall’avvocato Alzona.
All’udienza abbiamo fatto presente che la Do it è in liquidazione da oltre un anno, e che il Sig. Gualtieri è ufficialmente uscito dalla compagine sociale anche nella veste di liquidatore, che ora è ricoperta da un certo Jorge Alejandro Spina residente in Brasile. Questa operazione, che comunque non risparmia al Gualtieri le responsabilità per quanto fatto finora, sembra finalizzata a tentare di farci desistere da pretese economiche nei confronti della Do it. Così come è stata la cessione del ramo d’azienda relativo alla creazione e mantenimento dei siti internet, dalla Do it Promotion alla Do it net, al prezzo di 40.000 euro.
Abbiamo inoltre informato il giudice che in Camera di Commercio non risultano depositati i bilanci della Do it degli ultimi 2 anni, che a questo punto potrebbe anche non averli fatti, e abbiamo chiesto al giudice di ordinare alla Do it il deposito di tutti i bilanci in Tribunale.
La Do it sta cercando di inchiodare anche coloro che, a suo tempo, preferirono non iniziare una causa civile, e accettarono di rinunciare a ogni pretesa contro il pagamento di una somma di circa 3000 euro in rate trimestrali fino al 2008. Ebbene, già due persone ci hanno informato che la Do it ha pagato loro solo 1500 euro, omettendo il pagamento delle successive rate.
Siccome questa promessa di pagamento è chiara e scritta, obbliga la Do it a pagare anche il residuo. In mancanza, queste persone potranno ottenere dal giudice una ingiunzione di pagamento (appunto fondata sulla prova scritta), per le somme concordate in tempi molto brevi (2 settimane).
In caso di mancato pagamento potremmo minacciare un ricorso per fallimento della società (con tutto quello che comporta), che potrebbe condurli a pagare anche a voi (soprattutto se i bilanci non sono in regola, o addirittura non sono stati fatti).
In udienza, poi, il giudice ci ha concesso un termine di 60 giorni per ribattere a quanto scritto nelle difese dalla Do it (che nega espressamente di avervi mai promesso la restituzione dei vostri soldi), e ha fissato la prossima udienza per il 7 marzo. Nella prossima udienza dovremo indicare i testimoni e tutte le altre prove che intendiamo chiedere.
Come vedete, stiamo lavorando su diversi fronti, decisi a perseguire tutte le strade che vi possano consentire di ottenere la restituzione dei soldi pagati alla Do it e quant’altro.

Angelo
19 ottobre 2005 0:00
Per Roberto:
No, caro Roberto, ti garantisco che per quanto mi riguarda non sono uno destabilizzatore ma uno dei tanti che è caduto nella trappola di quelli della Doit.
Che le cause civili durano un sacco di tempo lo so e se ho aderito alla causa è per fargliela pagare a Gualtieri e company.
Detto questo ti dico anche, per chiarezza, che a me sono stati chiesti 1.200 (milleduecento) euro e come vedi nonostante questo ho aderito alla causa!
Che però io possa essere preoccupato, credo tu me lo possa concedere, considerando anche che dal 29 settembre sono riuscito ad avere notizie soltanto oggi.
NON MOLLIAMO MAI!!!
Roberto
18 ottobre 2005 0:00
Per Claudio e Angelo: forse siete appena arrivati in Italia perchè mi sorprende che non sappiate che le cause civili durano in media 3 o 4 anni e gli avvocati spillano molto di più di 490Eur per recuperarne 9800. Avete fatto un conto di 50.000EUR presi da Drei? Ma allora vuol dire che siamo in 100 e vuol dire che Drei con 50.000 sta lavorando per recuperarne 980.000 e se aggiungiamo il fatto che prima della causa ci aveva messi in guardia su tempi, costi e possibilità di vittoria penso non ci sia nulla di male.
Ma non è che Claudio ed Angelo sono due simpatici nomi di fantasia di qualcuno della Doit che cerca di destabilizzare la nostra battaglia??? Mi sembrano un po' troppo accaniti senza motivo....
Mauro
18 ottobre 2005 0:00
Per Filippo :
490 . Considerando che al tempo un avvocato che conoscevo tra l'altro mi ha chiesto 150 solo per un consiglio credo che sia più che onesto.
gianky
18 ottobre 2005 0:00
Ciao ragazzi, la beffa delle beffe forse è capitata a me!!!! Non solo dopo aver aderito, fiducioso, all'affiliazione DoIt ho versato la quota richiesta di circa euro 3.300, per iniziare il corso di apprendimento concordato presso il mio domicilio e ricevere la dotazione stabilita dal contratto (cosa mai avvenuta come è stato per voi), ma alla mia richiesta di dilazionare l'ulteriore somma sono stato citato in Tribunale a Bologna per inadempienza contrattuale. La persona, incaricata DoIt, che è venuta a proporre il contratto di affiliazione ed ha ritirato l'assegno del primo acconto, a detta delle Forze dell'ordine sembra introvabile. I documenti sono stati regolarmente consegnati a Gualtieri. Ho conosciuto l’avv. Drei personalmente circa un anno fa, e penso che stia adottando tutti i sistemi giuridici possibili per risolvere al più presto le vostre situazioni. Non scoraggiamoci, purtroppo la macchina burocratica della giustizia ha bisogno dei suoi tempi. Sono convinto che con un pizzico di tenacia e fiducia nella Giustizia riusciremo ad ottenere quanto ci è stato estorto.
Filippo
18 ottobre 2005 0:00
x mauro e claudio

mi interessa la questione di Drei.Potrei sapere quanto denaro ha preso e quanto prevedete ne potrà incassare in tutto per farci recuperare i 9400?
Sandro
18 ottobre 2005 0:00
Sono l'ennesimo truffato di DOITNET e vorrei in qualche modo aggregarmi con quanti come me sono stati raggirati da questa mega truffa.
Qualcuno può contattarmi? (mail:sandrozac@gmail.com)
Mauro
18 ottobre 2005 0:00
Ciao ragazzi, non scoraggiamoci ora. Per quanto riguarda Drei preciso che prima di iniziare la causa ci aveva messo a conoscienza dei costi e del rischio che le cose potessero andare anche male nonostante tutte le prove siano a nostro favore. L'associazione non poteva sostenere i costi per una causa civile.
I tempi della giustizia si sa, sono lunghissimi ma non dobbiamo mollare, i truffatori contano proprio su questo.



Vi giro quanto scrisse Drei prima di iniziare la causa : "Alla data del 14 aprile sono state presentate 45 querele per il reato di truffa, e molti di voi sono decisi (comprensibilmente) a intraprendere una azione civile per ottenere la restituzione di tutte le somme versate. Già 40 persone mi hanno scritto dicendosi pienamente disponibili a iniziare la causa il prima possibile. Per gli altri sono ancora in attesa di una conferma.

Iniziare una causa di questa portata (dalle 40 alle 70 persone che agiscono) é un lavoro enorme, si tratta di raccogliere e coordinare il materiale di tutti, narrare le vicissitudini di tutti e sbrigare tutte le formalità necessarie per iniziare un processo civile. Si può quantificare in circa 10 ore di lavoro per ciascun caso solo per iniziare.

Ho scelto un collega di Bologna, l'Avv. Alberto Basaglia, anch'egli naturalmente fa parte di una associazione di consumatori, che mi affiancherà nel lavoro, sia per fare prima, sia perché la legge impone di "domiciliarsi" nel comune in cui si terrà la causa per svolgere tutti gli adempimenti formali (notifiche, costituzione in giudizio, partecipazione alle udienze insieme a me, deposito e ritiro di atti dalla cancelleria al Tribunale di Bologna, ecc.).

Sui costi, mi preme precisare che una causa del valore di 9400 Euro come la vostra può costare dai 1800 Euro (applicando i minimi tariffari) ai 4.500 Euro (applicando i massimi tariffari) tra onorari, IVA, e spese di bolli."


Ciao a tutti, Mauro
claudio
17 ottobre 2005 0:00
Angelo, mi è rimasto uno zero nella tastiera, gli euro che Drei si è preso sono più di 50.000, o anche 60.000, fai un po' di conti. E l'associazione, anche quella i suoi soldi sel li è già presi,mi sa che hai detto bene, proprio cornuti e maziati. E'passato più di un anno e non si è visto niente, e quanto durerà la Doit che continua a cambiare sede.....???
Angelo
14 ottobre 2005 0:00
Claudio, non me lo dire! Siamo stati cornuti e mazziati come dicono a Napoli? Ma l'associazione dei consumatori che dice??? (ammesso che ne sappiano qualcosa)? Se così stanno le cose bisogna che ci attiviamo con MI MANDA RAITRE, che dici?

Truffati da doit fatevi sentire!!!
Claudio
14 ottobre 2005 0:00
Angelo, ma cosa sta succedendo? ma lo sapete che l'avv. Drei ci ha spillato oltre 5.000 Euro??!!! E ad oggi non abbiamo preso nulla e lui lo sapeva!!! Ci ha illuso e intanto si è fatto un bel gruzzolo alle nostre spalle!!!
Perchè non ci ha difeso attraverso l'associazione? Perchè ha preteso che ci iscrivessimo? Per farci spendere altri soldi! E' una vergogna! Mi sa che Drei è peggio di Gualtieri.
Angelo
10 ottobre 2005 0:00
EDUARDO ha scritto:
... mi chiedeva soldi 400-500 Euro ...

Come ?!?!
A me ne ha chiesti 1.200

ORA MI CHIEDO E VI CHIEDO: NON E' CHE OLTRE IL DANNO ABBIAMO ANCHE LA BEFFA? CI ABBIAMO GIA' RIMESSO + DI 9.000 EURO NE DOBBIAMO AGGIUNGERE ALTRI??
ADUC, DREI ... FATECI SAPERE QUALCOSA!!
Angelo
10 ottobre 2005 0:00
Per OMAR:
non abbiamo la certezza che sia la stessa truffa ma ... una gran puzza di bruciato c'è!
P.S.: leggiti tutti i post di questo forum e vedrai che ce ne sono anche per loro.
Omar
10 ottobre 2005 0:00
Sono stato contattato dalla Rivaservices, mi hanno spedito una e-mail e mi devono richiamare stasera. Ma si tratta della stessa truffa che parlate tutti??
Commenti
|<   <- 301-330/405 ->   >|