testata ADUC
chi stabilisce i limiti di velocità ?
di valerio
13 marzo 2003 0:00
 
Cara ADUC, sono uno dei tanti viaggiatori incappati nella trappola dell'autovelox: sono stato beccato sulla s.s. Siena-Bettolle alla folle velocità di 91 km/h e, superando il limite di più di 40 km/h, ho ricevuto il bollettino (con annessa sospensione della patente) di pagamento della TASSA per il passaggio dal territorio del comune di Rapolano (SI) pari a ¤ 351 (trecentocinquantuno). Avete letto bene, quella che mi hanno mandato i vigili urbani non è una multa, ma è un PEDAGGIO che viene richiesto a tutti coloro che passano da quella strada, perchè, è questo il punto, su quella strada NON è possibile rispettare il limite di velocità di 50 km/h. Quindi poichè non è possibile ripettarlo, allora TUTTI lo infrangono, e quindi TUTTI quelli che passano nei giorni in cui c'è la diabolica macchinetta VENGONO multati (in misura proporzionale al superamento del limite). A questo punto io mi chiedo: con quale criterio vengono posti questi limiti di velocità, qual'è l'autorità che stabilisce il limite, e se è proprio quella l'andatura che deve essere mantenuta non è più serio pensare a delle barriere architettoniche per impedire di superarla (dossi, serpentine, ...), perchè una cosa è certa: se su quella strada il limite fosse di 70 km/h, allora sì che verrebbe rispettato e i trasgessori non avrebbero alcuna scusante per averlo infranto. Al contrario, permanendo un così basso limite di velocità si è portati a pensare che questo serva all'ANAS per scaricarsi la responsabilità su eventuali incidenti, e ai Comuni per fare cassa facilmente senza gravare sulle tasche dei loro elettori. Scusate se sono stato troppo prolisso, ma avevo bisogno di sfogarmi. Grazie, comunque per il vostro lavoro.
 
 
FORUM IN EVIDENZA
13 marzo 2003 0:00
chi stabilisce i limiti di velocità ?
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori