testata ADUC
Dimenticanze
di ?????
19 maggio 2009 0:00
 
potrà sembrare strano ma credo che non ci sia peggior cosa che tener fede a quello che dicono alcuni, anzi fin troppi, politici, non perchè siano in malafede ma soltanto perchè soffrono di frequenti amnesie. Specialmete in questo periodo con l'approssimarsi delle elezioni e forse anche con il caldo questi turbamenti della memoria sono all'ordine del giorno ed in particolare hanno come vittime preferite personaggi dell'opposizione. Una breve ricapitolazione: Casini si è espresso con calore e tenacia contro il respingimento dei clandestini sorpresi in acque internazionali dimenticandosi però che non più di dieci anni fa voleva che la polizia sparasse sui gommoni 2 "usiamo il pugno duro come contro i rapinatori e i contrabbandieri" fu una sua frase ora dimenticata. La deputata Finocchiaro il giorno 12 u.s.,dimentica che il precedente governo, per quel poco e male che legiferò lo fece con il ricorso al voto di fiducia ed al voto dei senatori a vita, si è quasi stracciata le vesti quando l'attuale governo ha posto il voto di fiducia sul Ddl inerente la sicurezza " così si esautura il Parlamento dalle sue funzioni istituzionali" fu il suo lamento in Senato. Che dire delle dimenticanze del Capo dello Stato sul contributo dato dagli alleati nella campagna di liberazione e su quel fatterello del rimpatro forzato di 544 clandestini albanesi del 1997, clandestini ai quali era stata promessa fratellanza e tranquillità. Merita anche un cenno al gran polverone sollevato per supposte candidature di veline da parte del Pdl, tra i personaggi più scandalizzati abbiamo visto la leader radicale Bonino la quale, guarda caso, si è dimenticata di quando i radicali portarono in parlamento Cicciolina. non poteva mancare di Di pietro che il giorno 18 u.s. a Torino, con gli occhi fuori dalle orbite e con le vene del collo al limite del collasso sbraitava " questo governo toglie ai poveri per dare ai ricchi , agli evasori...." dimenticandosi di tutte le tasse ,che il governo di cui lui faceva parte, ha varato per sovvenzionare gli amici. nella foga ha anche tralasciato di parlare di quel fiume di denaro che va ai partiti ed anche ad un' associazioni, "tanto è la stessa cosa "dice lui, e di tutti quei litigi interni specialmente nell'Idv per la suddivisione della tanto agognata torta. Che dire di Fassino che parlando a Piacenza il giorno 17 u.s. con estrema noncuranza governo ha affermato che il governo nasconde la crisi quando anche i sassi sanno che è più di un anno che sia berlusconi che i Ministri competenti non parlano d'altro e mettendo anche in guardia dagli sporchi giochetti allarmistici sui quali è intervenuto anche il commissario Almunia. Sul caso Mills, con una sentenza già annunciata, chiede le dimissioni di Berlusconi e/o di farsi processare mentre per la faccenducca Telecom e di Rovati , dove anche i non addetti sentivano puzza di bruciato (vds carta intestata), il tutto finì con addossare le colpe tutte a Rovati ed un riferimento in parlamento di Prodi che fu un gesto semplicemente pietoso.. Poi c'è Franceschini del quale è meglio non parlare perchè prima che manderò questa a-mail, tempo due minuti, avrà già rimpolpato il suo già stracolmo carniere di amenità e di ripensamenti
 
 
FORUM IN EVIDENZA
19 maggio 2009 0:00
Dimenticanze
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori