testata ADUC
gdf suez - italcogim energie
di carlo51
17 agosto 2011 9:11
 
RACCOMANDATA R.R.

Spett.le ITALCOGIM ENERGIE S.p.A.
c/o CMP Lamezia Terme
casella postale 2010
88046 - LAMEZIA TERME (CZ)


e p.c. Gent.mo Signor Sindaco
Mauro Cerutti
Comune di FERNO
21010 - FERNO (VA)



OGGETTO: Vs. fattura n 100/g/229610 del 14/1/2011
fornitura gas periodo di fatturazione 01/10/2007 al 12/1/2011
Importo € 2968,26
intestata a Pariani Maria
Numero fornitura 103 118 0350101


La presente per comunicare la ricezione, in data 18 febbraio 2011, della fattura in oggetto che mi ha lasciato "meravigliato" , per non usare termini poco appropriati. A parte la assoluta "INCOMPRENSIBILITA'" delle vostre bollette non riesco a capire come si possa effettuare un "conguaglio" di questo tipo senza pensare che, forse, potreste creare qualche problema di ordine economico al vs. cliente che, cliente vostro non è per sua scelta.
Inoltre vorrei fare alcune considerazioni:
- sulle vostre bollette/fatture precedenti appare la dicitura "Le segnaliamo che i suoi pagamenti sono regolari" - E' una presa in giro o ha qualche significato recondito
- un "conguaglio", se di questo si tratta, non è poco serio che arrivi 4 anni dopo?
- se non siete in grado di effettuare le letture per tempo (quattro anni sono un'indecenza ) non è un problema del cliente?
- e a che titolo mandate fatture quattro anni dopo?
- come mai le fatture con addebito diretto in banca arrivano all'ultimo momento e, quindi non si da il tempo materiale al cittadino pagante di controllare, se possibile, il documento ed, eventualmente, di contestarlo.
- è un caso che mi sia arrivata una bolletta del genere dopo che "avete deciso" di cambiare il contatore?

Poichè, purtroppo, cercate di effettuare un servizio pubblico ma agite in regime di monopolio visto che la convenzione è comunale e il cliente finale non HA DIRITTO DI SCELTA non mi dispiacerebbe vedere un pò di correttezza verso chi paga le fatture.
Inoltre faccio notare che il vostro Call Center E' INDECENTE COME SERVIZIO. Personalmente ho richiesto un riallaccio dal 20 dicembre 2011. A tutt'oggi non ho notizie in merito. Mi vengono chiesti documenti a pezzi, passo giorni al telefono senza riuscire a parlare; se riesco ad avere la linea mi si riattacca in faccia; se riesco a lasciare il numero di telefono non vengo richiamato; se riesco a parlare con un operatore e ho la sfortuna di parlare con un incompetente mi si risponde di richiamare il giorno dopo; e così via.

Ora, come permesso dalla legge, chiedo:
- di rateizzare l'importo della fattura in oggetto
- l'esenzione dal pagamento di interessi di mora in quanto NON è COLPA DEL CLIENTE SE SIETE IN RITARDO CON LE LETTURE che sono un vostro carico.
- di avere spiegazioni chiare e dettagliate su come siete arrivati all'importo segnalato indicando sulla bolletta anche le letture che avete fatto, specificando " dal numero al numero" e non un totale generico non controllabile
-

Al signor sindaco, che legge per conoscenza, chiedo di attivare tutte le azioni legali possibili per eliminare tutti i problemi che questa ditta sta creando a me e a molti cittadini del nostro comune.

per PARIANI MARIA (che nel frattempo è passata a miglior vita) firmato PARIANI CARLO (figlio ed erede)
 
 
FORUM IN EVIDENZA
17 agosto 2011 9:11
gdf suez - italcogim energie
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori