testata ADUC
Gelmini: hanno tirato fuori cose vecchie di 50 anni!
di Eretico
5 agosto 2007 0:00
 

Allucinante affermazione di don Gelmini, accusato di pedofilia. Un uomo di 60 anni, che all'epoca ne aveva 10, ha scritto nel forum UAAR di aver subito molestie sessuali da parte di questo "santo" prete. Probabilmente si tratta dello stesso caso a cui fa riferimento il don, tipico rappresentante del clero del nostro tempo (e ancor più di quello passato!)

Gelmini: "io vittima di giudici anticlericali"

Don Gelmini vittima di "giudici anticlericali". E' un'ipotesi che lo stesso fondatore delle comunità Incontro, finito sott'inchiesta con l'accusa di abusi sessuali, rilancia in un'intervista a 'Repubblica'. "Probabilmente - dice il prete anti-droga dalla comunità di Zervò, sull'Aspromonte - i miei accusatori hanno trovato qualche giudice anticlericale". Don Gelmini ammette di non nutrire "fiducia incondizionata" nella magistratura: "Certo, ho incontrato giudici splendidi, ma ci sono anche giudici mascalzoni che pur di finire in prima pagina fanno soffrire ad arte la gente. C'è chi ti obbliga a mantenere riserbo su un interrogatorio, come è successo a me, e poi sei mesi dopo ti fanno finire sui giornali con delle menzogne". Ma a chi "sta dicendo stupidaggini", il sacerdote chiederà "milioni di euro" di risarcimento. "Alla fine di questa storia - promette - scriverò un libro: 'Il serpente nella stanza dei magistrati'".

Don Pierino si dichiara "tranquillo": "Chi pensava di trovarmi impiccato a un albero, si sbagliava. Io sono qui, più tosto di prima, accanto ai miei ragazzi che mi danno forza". Ma attacca ancora i magistrati: "Con loro non vado più a parlare, salvo non mi arrestino. Siamo alla gogna. E' una montatura, hanno tirato fuori cose di 50 anni fa.". Ha sbagliato il Vaticano, sostiene, a farsi carico degli indennizzi per i casi di pedofilia negli Usa: "Quelle sono responsabilità personali". In ogni caso, ragiona don Gelmini, "è in atto un'offensiva ebraico-radical chic che mira a screditare la chiesa cattolica. I pedofili sono ovunque nella società".

Fonte: Alice News

Già ieri il ministro della giustizia Mastella aveva dichiarato di voler difendere il suo amico Gelmini dalle "strumentalizzazioni di carattere anticlericale": ovviamente si tratta di una pura coincidenza. Va anche detto che l'uscita di Mastella non ha trovato grandi consensi. In particolare, Francesco Saverio Borrelli ha dichiarato che "le parole di Mastella sono fuori luogo e mal calibrate perché il ministro ha compiti di vigilanza e di promozione dell'azione disciplinare. Ma fare riferimenti a determinate vicende stabilisce una disparità di trattamento tra cittadini che non mi sembra conforme al principio costituzionale dell'uguaglianza" (da Repubblica, p. 10)


 
 
FORUM IN EVIDENZA
5 agosto 2007 0:00
Gelmini: hanno tirato fuori cose vecchie di 50 anni!
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori