testata ADUC
LE GUERRE DI RELIGIONE SONO FINITE?
di L'INFORMATORE
29 gennaio 2009 0:00
 
Dal sito: www.chiesavaldese.org

Le guerre di religione sono finite?
di Giorgio Tourn

Tutti sono convinti di sì, le guerre in senso militare, con eserciti, i conflitti sono altra cosa, restano aperti in molti paesi. In un articolo suggestivo (La Repubblica 16 gennaio), lo storico Corrado Vivanti, a cui si deve la grande impresa della Storia d'Italia presso Einaudi, fa notare che la Guerra dei Trent'anni (1618-1648), quella che ha messo in ginocchio la Germania per un secolo, combattuta fra cattolici e protestanti, per lo Stato della Chiesa non è finita.

Alle trattative di pace, pazientemente tessute da Mazzarino, che giunsero a termine nei trattati di Westfalia, una Yalta del Seicento, tutte le potenze belligeranti firmarono riconoscendo l'esistenza di stati (Paesi Bassi, Confederazione svizzera) e il diritto all'esistenza della confessione calvinista, in pratica ad una apertura verso la libertà religiosa. Unica potenza che non firmò: lo Stato della Chiesa. Il papa non poteva accettare che si prevedesse il principio di una qualche libertà religiosa. Nessuno si ricorda più di quella mancata firma, nemmeno il Vaticano, ma resta in bianco sui trattati di Westfalia che fanno parte della radice cristiana dell'Europa o no? Dall'articolo sopracitato:
«Appartengo a coloro che non credono alle radici cristiane dell'Europa unita. Perché proprio dalla sconfitta in Francia delle due confessioni, quella calvinista e cattolica, è scaturita la pace civile. Non dimentichiamo che il papa si rifiutò di firmare la pace di Westfalia del 1648 perché sanciva l' eguaglianza delle religioni».

22 gennaio 2009






 
 
FORUM IN EVIDENZA
29 gennaio 2009 0:00
LE GUERRE DI RELIGIONE SONO FINITE?
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori