testata ADUC
ricorso contro cartelle esattoriali
di giulio
28 gennaio 2009 0:00
 
Buongiorno

ho presentato ricorso contro una cartella esattoriale, emessa a seguito di infrazione al CdS. L'infrazione era stata pagata, ma secondo il comune, che ha fatto emettere la cartella esattoriale, avrei pagato un importo inferiore al dovuto. Di fronte al mio ricorso il comune (la polizia locale) non ha presentato alcun giustificativo scritto, alla prima udienza non si è presentato alcun rappresentante (con conseguente rinvio) e a quella successiva l'agente incaricato di rappresentare la polizia locale non ha saputo dare i chiarimenti chiesti dal giudice (il tutto verbalizzato dai verbali delle udienze). così il giudice ha disposto un ulteriore rinvio chiedendo al comune di fornire le notizie utili per addivenire al giudizio.
Considerato l'importo del ricorso (60 ¤) comunque vadano le cose, per il sottoscritto, sarà comunque una perdita (naturalmente io ho sempre presenziato alle udienze, perdendo giornate di lavoro).
Le mie domande sono:
- i procedimenti del giudice di pace non hanno un limite temporale (se il comune non presentasse le proprie motivazioni il procedimento potrebbe andare avanti di rinvio in rinvio?)?
- la polizia locale che non si presenta all'udienza non commette "omissione di atti d'ufficio", oppure non si può considerare la polizia locale reticente se non produce le informazioni richieste da un giudice?

ringrazio anticipatamente per le eventuali info
 
 
FORUM IN EVIDENZA
28 gennaio 2009 0:00
ricorso contro cartelle esattoriali
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori