testata ADUC
Lo stupratore 'piagne' e torna a casa
di Francesco Mangascià
24 gennaio 2009 0:00
 
Davide Franceschini, 22 anni, è un giovane che la notte di Capodanno stuprò una ragazza di 23 anni durante la festa organizzata alla Fiera di Roma, poco dopo il suo arresto è stato messo ai domiciliari poiché così deciso dal Gip Marina Finiti. Quanto commesso dal giovane quella sera Capodanno è orribile, ma nonostante ciò la giustizia o meglio dei magistrati a lei facenti parte, hanno deciso che il reato di stupro si può scontare ai domiciliari. La Vittima è stata sepolta nuovamente dai buoni comportamenti notati nelle lacrime del suo carnefice una volta assicurato alla giustizia. E, nuovamente quella donna che subì violenza è stata stuprata. Se a un italiano viene il dubbio che dietro Davide Franceschini, qualcuno si sia mosso, è un dubbio sicuramente lecito e, è logico che, di fronte a quest'ennesimo oltraggio alle vittime della violenza carnale, ci sentiamo indifferenti verso le lacrime dello stupratore, se siamo solidali con quelle della vittima.
 
 
FORUM IN EVIDENZA
24 gennaio 2009 0:00
Lo stupratore 'piagne' e torna a casa
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori