testata ADUC
Ticketone e l'impossibilità di comprare i biglietti
di floyd1974
5 febbraio 2016 23:42
 
Sono un appassionato di musica e come tutti quelli con la mia stessa passione non c'è cosa più bella ed entusiasmante che andare ad assistere al concerto del proprio artista preferito; fino a qualche anno fa questo era fattibile senza grossi problemi, fino a quando qualcuno ha iniziato a fare il doppio gioco con i biglietti.
Lo scorso anno e precisamente a febbraio, partiva la prevendita per i biglietti del concerto degli U2 a Torino sul noto portale per l'acquisto online Ticketone.it; convinto di riuscirne a prendere un paio sulle gradinate ebbi invece l'amara sorpresa di scoprire che neppure 10 minuti dopo l'apertura delle vendite, i biglietti erano già sold out, venduti tutti praticamente, ed ho rinunciato ad andarci, con me anche mia sorella e la mia compagna!
Decidiamo di andare a vedere Adele a Verona nel mese di giugno di quest'anno ma già pochi minuti dopo l'apertura della vendita, anche questa volta, i biglietti erano tutti esauriti.
Arriva il momento del concerto di David Gilmour a Verona e qui ovviamente si è scatenato l'inferno, già UN MINUTO dopo l'apertura i biglietti erano introvabili, volatilizzati... spariti letteralmente!!!
E' bastato aspettare una mezz'ora per vedere che un altro sito non autorizzato aveva una marea di biglietti in vendita a prezzi oltre che triplicati.
Già alcuni giorni fa, Striscia la Notizia aveva sollevato la questione dei biglietti che vengono acquistati in blocco pochi secondi dopo l'apertura della vendita grazie ad un software che riesce a rintracciare il link di vendita dei biglietti aggirando anche l'ostacolo del numero massimo di biglietti acquistabili per persona.
Credo che questa ormai sia la prassi per ogni grosso evento che viene venduto su Ticketone; in effetti basta che si prenda un evento di importanza minore per notare che i biglietti si possono comprare tranquillamente e senza intoppi di nessun tipo.
La cosa che fa rabbia è vedere che poi questi biglietti "spariti" si ritrovano su portali che hanno sostituito i vecchi bagarini con prezzi poco ragionevoli (1000 Euro per i posti in prima fila ai prossimi concerti di David Gilmour a Verona il prossimo luglio) a danno ovviamente della povera gente che spera di riuscire a vedere il suo beniamino dopo anni di attese, come mi fa rabbia il fatto che io debba vivere con l'ansia l'acquisto di un biglietto per un concerto quando invece dovrebbe essere una delle cose più rilassanti sapendo che si tratta di un divertimento in fin dei conti.
Quello che chiedo è che, se fosse possibile, di far capire a chi amministra Ticketone che così non si può andare avanti, che siamo stanchi di essere vessati anche da quello che dovrebbe essere uno svago e che questo non fa altro che uccidere la cultura e la musica soprattutto.
 
 
FORUM IN EVIDENZA
5 febbraio 2016 23:42
Ticketone e l'impossibilità di comprare i biglietti
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori